Il web marketing al servizio degli e-commerce

web marketing online con gli ecommerce.

Ecommerce oggi: una delle forme di guadagno più redditizie. Come sviluppare il tuo market online

L’ecommerce oggi è la forma di guadagno online più affermata del web.
Quasi 20 anni fa ormai, nascevano i primi ecommerce “preistorici”. Creati da veri e propri pionieri del settore, che negli ultimi anni hanno assistito a un vero e proprio boom nelle vendite.

Il web marketing, oggi, più di allora, è la soluzione per fare di un e-commerce sconosciuto un sito che genera vendite, utenti soddisfatti e clienti fidelizzati.

Per fare ciò è fondamentale conoscere le strategie di base per costruire o commissionare una campagna di web marketing valida e fruttuosa.

Questo aspetto lo abbiamo visto in una delle prime lezioni di SEO e SEM, nel gruppo dei SEO Fusi del Fusolab di Roma 
Nella vendita online è assolutamente vitale attrarre un’utenza in target che sia interessata ai prodotti ed pronta a valutare l’acquisto degli stessi.

Per fare questo, una campagna di web marketing eccellente deve comprendere 3 fattori che analizzeremo qui di seguito:

  • Brand e reputazione
  • Pubblicità online
  • Posizionamento sui motori di ricerca

Brand e reputazione

Il primo passo è stabilire quali siano i significati e le emozioni che si vogliono comunicare all’utenza con il proprio sito ecommerce.

Questo passo è fondamentale per distinguersi nel mare di offerte che il web, con il suo enorme sviluppo, offre.

Essere caratterizzati da un significato ben preciso, che esalti i propri punti di forza, è il primo passo per il successo commerciale sulla Grande Rete.
Inoltre, bisogna assolutamente lavorare sulla propria reputazione online. Per reputazione online intendo tutte le qualità, percepite dagli utenti, relative all’ecommerce e al proprio brand.
Nella reputazione online sono da considerare anche le recensioni e i giudizi che gli utenti e i clienti esprimono sullazienda, sui prodotti e sull’ecommerce in generale. Generalmente, oggi, si pensa  che la reputazione online sia associata all’utilizzo dei soli social network, ma non è così.

La reputazione online è molto più complessa da gestire, influenzare, incanalare.

Non è assolutamente una lavoro semplice. Anche agenzie web specializzate hanno bisogno di tempo per creare una reputazione web eccellente o per migliorare una reputazione rovinata.

Pubblicità online

Il secondo fattore determinante in una campagna di web marketing per un sito ecommerce è la pubblicità online.
Gli obiettivi della pubblicità, nella vendita online, sono di 3 tipi:

  • far conoscere il sito ad utenti nuovi;
  • acquisire nuova clientela;
  • far ritornare i visitatori occasionali;

La maggioranza delle aziende quando commissiona una pubblicità online, vuole tutto e subito. Ma questo non è possibile!

Da studi fatti, è stato dimostrato che un utente online prima di fare un acquisto deve fidarsi del sito e dell’azienda che c’è dietro, e spesso, prima di effettuare un acquisto ritorna sul sito varie volte, cliccando sulla pubblicità. Quindi, una campagna pubblicitaria sul web non deve essere mai mordi e fuggi, ma deve essere strutturata e progettata per durare un tempo sufficiente a creare fiducia nel consumatore.

Ecco le principali campagne online

Un altro fattore da considerare sono i molti canali che esistono per fare pubblicità online, vediamo i più famosi:

  1. Adwords o campagne di advertising in PPC di altri motori di ricerca (Pay per Click): questa tipologia permette di attrarre utenti in target che stanno cercando in quel momento il prodotto. Anche se il costo-visita potrebbe essere più elevato, è la tipologia di pubblicità a maggiore redemption economica.
  2. Banner: anche se molto meno efficace per la vendita, una campagna di banner può essere utile per rafforzare il brand, e per far conoscere il sito. Spesso però la redemption economica è decisamente bassa.
  3. Comparatori di prezzo: sono siti che permettono l’inserimento dei propri prodotti all’interno di questi macro ecommerce. Generalmente sono molto visitati, forniscono anche un buon ritorno in visite e vengono pagati per click effettuati. Sono più economici, nella maggioranza dei settori, della pubblicità di adwords, ma attraggono utenti alla ricerca esclusiva del prezzo più basso. Quindi la redemption economica va valutata in base non solo al numero delle vendite ma anche al margine di guadagno su una singola vendita.
  4. Circuito di programmi di affiliazione: questa soluzione, molto in voga negli USA, è valida solo per alcuni settori, quelli dei prodotti elettronici, telefonia, o di largo consumo e dove gli utenti conosco perfettamente il prodotto. Purtroppo, pochi editori sono disposti ad inserire banner PPS (Pay per Sale) sui propri siti, e quindi è una forma di pubblicità online che raramente porta risultati di rilievo.

Posizionamento sui motori di ricerca.

Questo fattore è il più importante nel lungo periodo.

La maggioranza degli imprenditori è convinta che sia sufficiente una buona ottimizzazione del codice per arriva subito in alto nelle ricerche di Google.

Oggi, l’ottimizzazione delle pagine è  un fattore del SEO, e a detta di alcuni, anche il meno determinante per risultati importanti.

Per ottenere risultati rilevanti e posizioni eccellenti nelle ricerca di Google, bisogna effettuare una campagna di SEO avanzata. Dove la base rimane l’ottimizzazione delle pagine, ma vengono effettuate altre operazioni molto più importanti:

1 Sfruttare la coda lunga

Meglio essere posizionati tra le prime 3 posizioni della prima pagina di Google per una parola chiave correlata.

Una parola correlata è più facile da posizionare in 3° pagina rispetto a una parola chiave madre.

Ad esempio, meglio la 3° posizione per la “prodotti tipici romani” che la 3° pagina per “prodotti tipici”.

La seconda ha più visite potenziali, ma la 3° pagina non verrà praticamente mai vista. Mentre la prima che ha meno visite potenziali, con una 3° posizione darà molte visite al sito.

2. Link Building

Questa operazione è la più importante. Nelle pagine di Google sono alle prime posizioni i siti che ricevono più backlink da siti a tema.
Quindi per posizionare correttamente il proprio ecommerce o qualsiasi altro portale, bisogna far aumentare concretamente il numero dei link da altri siti. Creare una Link Building stabile ed efficace è fondamentale. Per far questo bisogna rivolgersi ad un esperto per evitare penalizzazioni da parte di Google.

3. Scrittura periodica

(almeno 2-3 volte a settimana) di testi.
Questo è un eccellente modo per farsi apprezzare dai motori di ricerca. Lo sforzo è quello redazionale e di investimento di tempo, ma il ritorno potrebbe essere stupefacente. La maggioranza di chi inizia a scrivere, purtroppo,  si arrende troppo presto.

4. Aprire un Blog

Un eccellente modo è quello di aprire un blog associato all’ecommerce. Pochi lo fanno, ma vi assicuro può creare un enorme vantaggio sugli altri.

Se vuoi lavorare attraverso il web marketing, devi assolutamente lavorare su tutti e tre i fattori sopra menzionati.

Fare solo un po’ di pubblicità, lavorare sull’ottimizzazione SEO del sito o fare solo del Link Building potrebbe rivelarsi poco utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *